XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa @ La Scuola Open Source

La

Scuola

Open

Source

XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa XYZ2017 / Giorno 4: giro di boa

Al vecchio Roger in versione black si unisce oggi il vessillo Red Jack: è previsto infatti il giro di boa qui ad XYZ 2017, dunque i pirati affilano le armi, pronti a non dare quartiere.

La platea della plenaria saluta calorosamente Cristina Alga, giunta fresca di alzataccia da Palermo, che ci ha parlato dell’approccio resiliente all’innovazione sociale e culturale promosso da Clac.

Salpiamo dunque!

Le barchette sono gadget creati dagli amici della Capagrossa coworking in occasione del processo partecipativo Nóve Nóve  Nóve - Nove  Navi Nuove. Un simbolo del viaggio del cambiamento che le comunità possono affrontare insieme!

Alessandro Balena introduce i ragazzi di Nextome alla ciurma, proponendo una visita guidata per assistere lo svolgimento dei lavori. Il benvenuto più caloroso arriva dal gruppo X Web dove Puria interrompe il flusso di lavoro per abbracciare i nuovi arrivati!

Domenico Colucci, 28 anni e Vincenzo Dentamaro, 32. Entrambi baresi e laureati in informatica, hanno fondato nel 2014 la startup Nextome, sulla base di un’idea nata mentre stavano cercando i bagni della Rinascente nel 2012 a Milano, senza successo. Nextome è infatti un sistema di navigazione in assenza di GPS che funziona grazie a Bluetooth LE e iBeacon: dunque, invece di essere usato all’esterno come Google Maps, si usa all'interno degli edifici come aeroporti, musei, aziende, fabbriche e in generale gli ambienti dove non è garantita la copertura GPS. Il sistema sfrutta dei sensori a basso costo e viene gestito tramite app comodamente da smartphone, con lettura vocale integrata.
Lo scopo che ha guidato Domenico e Vincenzo è garantire che la tecnologia di Nextome sia accessibile e che semplifichi la vita quotidiana degli utenti.
Nextome sta partecipando ad un PON con l’ITIS di Castellana Grotte e ha avviato una collaborazione con il Museo Archeologico di Altamura: il sistema infatti è pensato sia per persone con ridotta autonomia motoria che ipovedenti, sia per individuare gli spazi interni ai grandi ambienti che gli oggetti collocati negli ambienti stessi (opere in un museo, uscite in un aeroporto). Dopo aver vinto il bando Principi Attivi, i ragazzi hanno iniziato a fare sul serio, presentando il progetto in molte nazioni, fino ad arrivare in Silicon Valley. Attualmente Nextome è inserita in un programma di accelerazione di startup in Svizzera.

Oggi l’appuntamento con il CaldaCatering ha previsto cavatelli con cozze o con ceci, più un assaggio di insalata di riso per tutti. Grazie Nunzia!

Come sempre, si gioca ma non si scherza qui a SOS: Z Debug restituisce un primo output: un simulatore analogico della SOS, ovvero un prototipo di gioco/modello di progettazione per sperimentare le diverse configurazioni della scuola.

Attenzione #2: questa foto contiene spoiler. To be continued….

Passeggiata “produttiva” per i ragazzi di X Type che, attraverso una sorta di “caccia al tesoro” alternativa, hanno raccolto spunti per lo sviluppo dei glifi d’ispirazione storica tratti da iscrizioni sparse per Bari Vecchia.

Come fare felice un maker? Con del filamento verde fluo, bulloni, trapano e martello!

Attenzione: questa foto contiene spoiler. To be continued...

Su, su, pirati. Che se fate i bravi, poi ce ne andiamo al mare.

proponi
proponi

↓ Nuovi corsi

Moda Modulare

Moda Modulare

Tenuto da:
Zoe Romano

Laboratorio di livello intermedio

moda

making

modulare

prototipazione

fashion

laser

cutting

Deadline delle iscrizioni: 20-10-2017

Inizio: 17-11-2017