To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning To begin again from the beginning

↓ SOS Blog

✎ Search a content

To begin again from the beginning

Questo novembre si è rivelato oltremodo denso: stiamo lavorando su più fronti e nonostante le attività siano state rallentate dal trasloco di settembre, la contaminazione con le altre realtà presenti all'interno di Officina degli Esordi sta contribuendo a mischiare le carte, generando inattese collaborazioni e possibilità.

È il caso del laboratorio tenuto da Martoz — Coconino Press, annunciato ieri: Caso a Fumetti

Nato dalla collaborazione tra Spine e SOS, il workshop rappresenta il primo esempio di valorizzazione del lavoro che ciascuna entità svolge all'interno di Officina degli Esordi.

Siamo convinti che la via sia tracciata.
Intanto, vi riportiamo i principali highlights del mese. Buona lettura!

1 — Cosa sta diventando Officina degli Esordi?

Con il trasferimento di SOS all'Officina degli Esordi è iniziato un percorso comune ai soggetti che hanno abitato, abitano e abiteranno questo luogo: ci stiamo interrogando su cosa debba diventare (e in che modo), come dovrebbe chiamarsi la nuova Officina degli Esordi, quale dovrebbe essere la sua identità (visiva e non), come dovrebbe funzionare il nascente co-working e/o lo spazio ristoro.
Tutto questo cercando di ordinare il da farsi secondo i soliti tre assi: X (comunicazione), Y (strumenti) e Z (processi).

Abbiamo dunque definito insieme un questionario per realizzare delle interviste con ognuno dei co-abitanti.
Strutturata attraverso domande aperte, domande a risposta multipla, o con progressioni lineari (da 1 a 5), la raccolta dati – anagrafica, passato e futuro – sarà la base della co-progettazione.

Al contempo è iniziata una fase di "emergenza" nella quale tutti assieme stiamo cercando di risolvere i bug fisici e logici di questo posto, per poterlo riattivare il prima possibile.

L'obiettivo è raggiungere la piena operatività per gennaio, ma il nuovo soggetto prenderà forma man mano, secondo una logica iterativa.



2 — Siamo impazziti per Moda Modulare!

La settimana scorsa si è svolto il corso tenuto da Zoe Romano di Wemake: Moda Modulare. Al laboratorio hanno preso parte 11 persone. (Qui le slide introduttive al corso: lasercut e moda modulare).

Questo laboratorio ha superato ogni aspettativa: la qualità degli elaborati è stata sbalorditiva e la chiarezza del processo e la semplicità di riproduzione hanno entusiasmato i partecipanti, che si sono trovati in un contesto di grande stimolo "combinatorio" tra idee e possibilità.

RISULTATI DEL LABORATORIO MODA MODULARE


Gruppo MAGGIO

Descrizione progetto:
Siamo partite dalla creazione di un modulo molto semplice: un quadrato con i bordi smussati e con tagli speculari; le dimensioni del modulo sono state adattate alla grandezza del foglio di feltro (50 x 50 circa), ricavando per ogni foglio (2) 110 moduli da 4,7 cm circa; i colori scelti sono stati il rosso e il grigio. Abbiamo giocato con gli incastri: composizioni geometriche; alternanza dritto e rovescio; alternanza cromatica. Come terza fase, abbiamo cominciato a creare una struttura. Poiché il modulo consentiva di realizzare angoli retti, abbiamo provato a creare un cappuccio. In corso d’opera il cappuccio si è trasformato in una borsa e successivamente in uno zainetto. Rovesciando l’intreccio che inizialmente aveva linguette esterne, si è creata una struttura morbida e profonda, più adatta al prodotto finale. Abbiamo infine lavorato alla realizzazione di un bordo per la chiusura e di due bretelle. Il moduli utilizzati sono in tutto 156: 105 per il corpo dello zainetto, 13 per la chiusura e 19 per ogni bretella. — Nomi partecipanti: Martina Dominici e Giovanna D'Apuzzo.



Gruppo DIRE (A) ZIONE

Descrizione progetto:
Il disegno del modulo di partenza nasce da un rimando artistico-animalesco. I due tasselli determinati, articolati entrambi in due declinazioni, “maschile” e “femminile” (4 in totale) dovevano inizialmente richiamare il piumaggio di un pavone. L’applicazione immaginata era quella di una gonna ampia a ruota prima, un corpino poi. Nella naturale evoluzione della progettazione, anche per il poco tempo a disposizione, l'attenzione si è soffermata maggiormente sullo studio degli incastri possibili, per forme e per accostamenti di colori (tra quelli in dotazione). Il prodotto finale raggiunto: un cappello a falda larga, dall’aria sognante e dal sapore retrò. Ci piace pensare che possa richiamare immaginari diversi. — Nomi partecipanti: Lilian Indraccolo e Ilaria Sparano.



Gruppo OCTAGONE

Descrizione progetto:
Definizione di un modulo in feltro a forma ottagonale accentuando la tridimensionalità attraverso mezzi tagli. Oggetto finale: "elemento coprispalla". — Nomi partecipanti: Quynh Nhu Nguyen, Alessia Macrì e Vincenzo D'Amico.



Gruppo MCD

Descrizione progetto:
La realizzazione del progetto è scaturita dalla progettazione di un modulo a forma di rombo asimmetrico. Inizialmente abbiamo creato un modulo di carta per studiare gli incastri. Una volta verificata la funzionalità degli intrecci abbiamo creato il file in Illustrator e, attraverso due tagli di prova, abbiamo ottimizzato il modulo calibrando misure e posizione dei tagli per gli incastri. Il modulo è composto da due triangoli con uguale base (5 cm) e diverse altezze (5-6 cm). I vertici dei triangoli hanno due taglietti simmetrici laterali di 1 cm e un ulteriore taglio trasversale di 1,5 cm alla base dei due triangoli. Il passo successivo è stato riempire il piano di lavoro con il maggior numero possibile di moduli in modo da non sprecare materiali. Quindi abbiamo esportato il file in formato in dxf nella macchina Taglio Laser ed ottenuto i moduli. — Nomi partecipanti: Marianna Arnone, Carla Vergine, Daniela Introna.



3 — Nuovi eventi @ SOS

Abbiamo fissato le date per i prossimi eventi, in particolare vi segnaliamo:


Collettivo Ippolita @ SOS / 5 dicembre 2017 / H: 18.00 - 20.00

Il 5 dicembre accoglieremo il Collettivo Ippolita per la presentazione del libro Tecnologie del dominio. L'evento è gratuito e aperto a tutti, quindi vi aspettiamo numerosi!
Qui tutte le informazioni e l'evento su fb.


Macao @ SOS / 5, 6 e 7 gennaio 2018 / full immersion

Ok, non sono i re Magi né la Befana, ma non ci stupiremmo se arrivassero a bordo di cammelli o di scope: tra il 5 e il 7 gennaio riceveremo la visita di una delegazione da MACAO (Milano), per conoscerci, scambiare punti di vista sulle esperienze fatte, condividere strumenti, processi e idee per il futuro, nella convinzione che la costruzione di una rete nazionale di centri di produzione culturale indipendente sia fondamentale e più urgente che mai. Durante questa tre giorni organizzeremo inoltre un incontro pubblico (tutti i dettagli saranno comunicati più avanti).



4 - Update progetti in corso

Abbiamo completato le prime luminarie interamente progettate e prodotte nel fablab (con FF3300 per Tuttisanti.design). Inoltre stiamo studiando un modo per utilizzare la tecnologia addressable (quella utilizzata nella comuni sctriscie di led), per controllare ogni singolo led di una luminaria — utilizzando solo tre cavi di collegamento — senza alterarne l'estetica.

Nel frattempo stiamo lavorando allo sviluppo ulteriore di Asimov e in procinto di avviare una mappatura partecipata internazionale dei centri di produzione culturale indipendente, sviluppando lo strumento online con il quale sarà possibile partecipare al processo e condividere informazioni.

Che dire? per ora è tutto, o quasi (nei prossimi giorni lanceremo altri 2 laboratori in ambito making, gratuiti grazie alla collaborazione con due aziende del territorio).

Ci vediamo il 5 dicembre! ;)

↓ All courses

Caso a fumetti

Held by: Martoz

Laboratorio level facile

racconto

caso

nascondiglio

analogia

filo

immaginazione

Submissions deadline: 16-12-2017

Start: 16-12-2017

Comic Sans Revisited

Held by: Luciano Perondi / Alessio d'Ellena

Laboratorio level intermedio

typefaces

design

random

algoritmi

generativo

Submissions deadline: 26-12-2017

Start: 02-01-2018

L'immagine della città

Held by: Mauro Bubbico

Laboratorio level intermedio

Design

identità

memoria

antropologia

comunicazione istituzionale

branding

Submissions deadline: 30-12-2017

Start: 12-01-2018

Disegnare il Futuro

Held by: Marco Goran Romano

Laboratorio level facile

Illustrazione

design

futuro

invenzioni

macchine impossibili

scenari

Submissions deadline: 29-12-2017

Start: 13-01-2018

Strumenti e processi digitali

Held by: Aurelio Carella / Giancarlo Ostuni

Laboratorio level facile

digital coaching

business plan

automazione

processi

strumenti

Submissions deadline: 30-12-2017

Start: 13-01-2018

Web Design and Development

Held by: Andrea Bergamini / Giuseppe Salvo

Laboratorio level intermedio

web

coding

design

grafica

informatica

Submissions deadline: 05-01-2018

Start: 15-01-2018

Euro-planning 2

Held by: Ilda Curti / Francesca Giorgio

Laboratorio level intermedio

eurploanning

application

writing

ue

socialinn

business modeling

Submissions deadline: 05-01-2018

Start: 18-01-2018

Sistemi d'accesso digitali H24

Held by: Alessandro Balena / Nicolò Loprieno / Alessandro Tartaglia / Piero Boccadoro

Laboratorio level intermedio

product design

service design

IoT

domotica

comunicazione

Submissions deadline: 13-01-2018

Start: 19-01-2018

Futures of Work

Held by: Nefula's Team

Workshop level intermediate

Speculative Design

Near Future

Future

Work

Entrepreneurship

Submissions deadline: 12-01-2018

Start: 26-01-2018

Arduino Basic / Piccole Invenzioni

Held by: Aurelio Carella

Laboratorio level facile

arduino

making

diy

elettronica

open source

artigianato digitale

Submissions deadline: 20-01-2018

Start: 27-01-2018

Start-Up Open Source

Held by: Giancarlo Ostuni

Workshop level easy

start-up

design thinking

business plan

18app

innovation

business

Submissions deadline: 12-01-2018

Start: 27-01-2018

Basic Design

Held by: Giovanni Anceschi

Laboratorio level facile

Basic design

pedagogia

learning by doing

bauhaus

gestalt

Submissions deadline: 21-01-2018

Start: 29-01-2018

Scritture, notazioni e…

Held by: Giovanni Lussu

Laboratorio level intermedio

narrazione

notazione

raffigurazione

rappresentazione

sinsemia

transcodifica

Submissions deadline: 15-01-2018

Start: 29-01-2018

Libri (da de-finire)

Held by: Silvana Amato

Laboratorio level intermedio

cercare

libro

narrazione

forma

scelte

costruire

Submissions deadline: 21-01-2018

Start: 31-01-2018

Visual studies 2

Held by: Tommaso Guariento

Lezione level intermedio

iconografia

visual studies

memetica

antropologia

immaginazione

Submissions deadline: 03-02-2018

Start: 12-02-2018

Interactive Data Visualization 2

Held by: Puria Nafisi

Workshop level advanced

d3.js

coding

data

visualization

Submissions deadline: 10-02-2018

Start: 22-02-2018

◱ Find a course

↓ Activities keywords

racconto

caso

nascondiglio

analogia

filo

immaginazione

product design

service design

IoT

domotica

comunicazione

fashion

making

modular

prototyping

laser

cutting

Basic design

pedagogia

learning by doing

bauhaus

gestalt

d3.js

coding

data

visualization

iconografia

visual studies

memetica

antropologia

digital coaching

business plan

automazione

processi

strumenti

start-up

design thinking

18app

innovation

business

narrazione

notazione

raffigurazione

rappresentazione

sinsemia

transcodifica

web

design

grafica

informatica

Speculative Design

Near Future

Future

Work

Entrepreneurship

cercare

libro

forma

scelte

costruire

Design

identità

memoria

comunicazione istituzionale

branding

eurploanning

application

writing

ue

socialinn

business modeling

Illustrazione

futuro

invenzioni

macchine impossibili

scenari

typefaces

random

algoritmi

generativo

arduino

diy

elettronica

open source

artigianato digitale

b-corp

benefit corporation

impact reporting

nativa

hacking

semiotics

typography

communication

DIY

robot

digital handicraft

services

processes

social innovation

canvas

publishing

interaction design

electronics

digital crafts

do it yourself

serigraphy

xylography

graphics

print

etching

strategy

press office

social media

project management

basic design

pedagogy

lettering

font

antropology

iconography

memetics

playing

js

javascript

d3

dataviz

data visualization

calls for tenders

texts drafting